Domenico Manzione

Domenico Manzione

Nato il 10 agosto 1955 a Forino. In magistratura dal 1983, ha esercitato le funzioni di sostituto procuratore presso la procura di Monza, quella di Lucca, nonché, assegnato alla procura distrettuale e generale di Firenze. Per due volte componente del Consiglio giudiziario fiorentino, ha fatto parte di numerose commissioni tra le quali l’Osservatorio sul processo penale, quella sulla responsabilità amministrativa degli enti, quella contro la criminalità organizzata. Ha partecipato come rappresentante italiano ai lavori preparatori per l’elaborazione di atti normativi UE e alla formazione pre-adesione di magistrati e polizia giudiziaria dell’Ungheria. Nel 2009 è stato nominato Procuratore della Repubblica di Alba. Nel 2012 ha ricoperto l’incarico di componente del comitato direttivo della Scuola Superiore della Magistratura. Ha svolto attività di docenza a contratto presso la Scuola Sant’Anna, l’Università e la Scuola Legale di Pisa. Condirettore della rivista “La Legislazione Penale”, è autore di numerose pubblicazioni in materia penale, processuale ed ordinamentale. Dal 2014 è sottosegretario del Ministero dell’Interno. È autore del romanzo sul fenomeno migratorio “In fuga” ispiratogli dai numerosi viaggi in Africa.