Luca Vullo

Luca Vullo

È un autore, regista e produttore cinematografico. Ha realizzato documentari d’ impatto socio-antropologico come “Dallo Zolfo al Carbone“ (From Sulphur to Coal) del 2008,  sull’emigrazione italiana e il patto italo-belga del 1946, candidato al David di Donatello e Globo d’Oro 2009. Nel 2011 ha scritto, diretto e prodotto una docu-fiction sulla gestualità italiana e siciliana in particolare, intitolato “La Voce del Corpo” (The Voice of the Body) e da diversi anni collabora con prestigiose Università, Istituti Italiani di Cultura, Teatri, Tv  e scuole di tutto il mondo  in qualità di esperto. La sua ultima produzione è il documentario “INFLUX” sull’ emigrazione italiana nel Regno Unito.  In un periodo in cui la migrazione all’interno dell’Europa è continuamente all’ordine del giorno e della politica e dopo il controverso risultato del referendum sulla Brexit, INFLUX, attraverso la prospettiva dei nuovi e vecchi migranti, offre un’autoanalisi emotiva che rivela le forze e le debolezze degli italiani, l’unicità della loro mentalità e le mille contraddizioni che li caratterizzano.  Al momento il regista sta lavorando a due nuovi documentari: “Dallas in Prizzi” prodotto a Dallas (Texas) e “Ccà Semu”, girato a Lampedusa e prodotto dall’Università UCL di Londra. Quest’ultimo documentario rappresenta il frutto della ricerca scientifica svolta dalla sociologa Michela Franceschelli e un’antropologa Dr Adele Galipo dell’università inglese, per  comprendere gli effetti dell’emigrazione sui lampedusani e sull’isola di Lampedusa.